Prestiti

Prestiti a protestati e cattivi pagatori

Se vi trovate nella situazione di aver bisogno di un prestito ma siete stati inseriti in una lista di morosità e non sapete come fare per ottenerlo, Kreditiweb vi spiega come fare per richiedere il vostro prestito.

Prestiti a protestati e cattivi pagatori

Avete bisogno di un finanziamento, siete stati inseriti in una lista di inadempienti? Non preoccupatevi, vi spieghiamo come richiedere il vostro prestito.

Informazione

Quantidade

Da 100€

Scadenza

Flessibili

Tipo

Prestiti

Richiedete le condizioni più adatte a voi. Selezionare l'importo e le condizioni di rimborso del credito.

Per la richiesta di credito è prevista una serie di requisiti che dipendono dall'entità e dal profilo economico.

Una delle condizioni più importanti è che abbiate un reddito regolare, in modo che l'ente garantisca la vostra solvibilità.

Scopritelo gratuitamente. Vi informeremo su qualsiasi domanda o dettaglio del vostro contratto.

Che cosa sono i prestiti a protestati e cattivi pagatori?

 

I prestiti a protestati e cattivi pagatori sono prestiti concessi a chi ha difficoltà di accesso al credito. Le ragioni di questa difficoltà di accesso al credito possono essere molteplici. I più comuni sono: essere stati protestati (cioè gli assegni e le cambiali del debitore non sono stati accettati dal creditore) o non aver rimborsato in tempo le rate di un determinato prestito.

 

Come sapere se si è protestati?

 

Tutti i dati e gli aspetti chiave delle proteste sono registrati nel database della Camera di Commercio. Il documento in cui vengono registrati tutti i protesti contro le persone fisiche si chiama Protesto Visura per Persona Fisica Nazionale. 

Per poter consultare la propria situazione finanziaria, è necessario richiedere un visto alla Camera di Commercio. La richiesta è semplice e può essere effettuata tramite agenzie online, che fungono da intermediari, o direttamente sul portale ufficiale della Camera di Commercio. Questo servizio può costare da 4 euro in su, a seconda delle caratteristiche dell'applicazione. Per ottenere il visto dalla Camera di Commercio, è necessario presentare i documenti di identità.

Una volta saldato il debito, è possibile richiedere la rimozione del protesto da questo elenco presentando una richiesta ufficiale di pagamento alla Camera di commercio competente. Se il pagamento è stato effettuato con più di un anno di ritardo, dovete presentare tale richiesta al Presidente del Tribunale di riabilitazione della provincia in cui è avvenuto il protesto.

 

Come sapere se si è cattivi pagatori per il CRIF?

 

I cattivi pagatori sono debitori segnalati dalla Centrale Rischi Finanziari (CRIF) come inadempienti rispetto agli obblighi contrattuali sui prestiti. Ciò significa che non hanno rimborsato puntualmente una o più rate. Le banche e gli istituti finanziari verificano sempre la situazione del richiedente con CRIF prima di concedere il credito. La conseguenza di questa relazione è la difficoltà di accedere a un secondo prestito, poiché alcune banche non concedono prestiti ai cattivi pagatori.

Ci sono due modi principali per scoprire se si è un cattivo pagatore: 

 

  • Inviare una richiesta formale all'istituto finanziario che ci ha concesso il prestito: È possibile trovare tale richiesta online, sul sito ufficiale dell'istituto o direttamente sul sito dell'istituto finanziario.
 
  • Inviare una richiesta formale alla CR (Centrale Rischi gestita dalla Banca d'Italia) o al SIC (Sistema di Informazioni Creditizie): È possibile accedere alla piattaforma di servizi online della Banca d'Italia direttamente via internet, dove ci si può identificare utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o, in mancanza, inviando i propri documenti di identità. È inoltre possibile contattare direttamente una filiale della Banca d'Italia tramite e-mail registrata (PEC).

Dopo aver consultato il vostro stato, se ritenete che i dati non siano corretti, avete il diritto di chiederne la cancellazione o la modifica. In questo caso, dovrete rivolgervi alla banca con cui avete contratto il debito. Anche questo servizio è gratuito, ma può richiedere molto tempo per verificare la vostra situazione finanziaria. 

 

Prestiti segnalati CRIF senza cessione

 

La cessione del quinto è senza dubbio un'ottima opzione per ottenere liquidità per i cattivi pagatori e i protestati. Purtroppo, però, non è sempre possibile qualificarsi per questo. Infatti, i lavoratori autonomi, quelli con un contratto a tempo determinato o atipico e quelli che percepiscono una pensione sociale spesso non hanno i requisiti giusti per richiedere un prestito. Cosa fare in questa occasione? 

 

  • Prestiti con garante o fideiussore: che viene sostituito da una garanzia alternativa. Spesso questa garanzia è identificata nella forma di un garante o fideiussione, che è obbligato a pagare in caso di inadempienza del debitore principale. 
  • Prestiti con garanzie ipotecarie o di pignoratizie: che tuttavia sono generalmente sconsigliate perché costituiscono un fattore di rischio più elevato rispetto ad altri tipi di prestito e non sempre vengono concesse, soprattutto se il soggetto è già stato pignorato. 
  • Prestiti cambializzati: si tratta di prestiti con rimborso mensile tramite cambiali. Sono facili da ottenere, ma, come le garanzie sui mutui e sui pignoramenti, sono ad alto rischio. In caso di inadempienza o ritardo, l'istituto di credito è autorizzato a pignorare l'ipoteca del debitore.
  • Prestiti per segnalati CRIF autonomi: Cii sono differenti opzioni. Presentando il Modello Unico dell’ultimo anno di attività, è possibile ottenere prestiti personali o consolidamento debiti da alcuni enti finanziari più flessibili, oppure ricorrere anche in questo caso ai prestiti cambializzati.

 
 

 

Per sapere qual è il prestito più adatto al tuo profilo, puoi realizzare un breve test nella pagina di Kreditiweb.Inserisci le informazioni corrette del tuo profilo: scoprirai gratuitamente qual è il prestito adatto a te. 

Inoltre, in Kredtiweb ti diamo l’opportunità di ricevere prestiti in 24 ore per cattivi pagatori. Come farlo? Compila il modulo online e sarai immediatamente richiamato da un agente finanziario, al quale potrai spiegare le tue esigenze in fatto di tempi. Ti verrà offerto il miglior prestito in 24 ore disponibile, secondo il profilo che hai precedentemente fornito. 

 

 

Trova il tuo prestiti a protestati e cattivi pagatori in Kreditiweb 

 

 

Prestiti a protestati e cattivi pagatori con cessione del quinto

 

La Cessione del quinto è un prestito disponibile per pensionati, dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato. Con la cessione del quinto, viene automaticamente detratto un massimo di un quinto dello stipendio o della pensione.  La garanzia di trattenuta consente agli istituti di credito di rendere più affidabile il debitore, anche se è nell'elenco dei cattivi pagatori o dei protestati.

Non si tratta di un prestito per scopi speciali, quindi non siete obbligati a spiegare perché avete bisogno della liquidazione. Anche se è meglio specificarlo, perché potrebbero esserci offerte o strutture specifiche che si adattano meglio alle vostre esigenze.

 

Requisiti prestiti a protestati e cattivi pagatori 

 

  • Avere 18 anni o più: Essere maggiorenne è un requisito imprescindibile per richiedere qualsiasi tipo di prestito. 
  • Essere cittadino italiano o straniero residente in Italia: È necessario risiedere legalmente in Italia per poter richiedere un prestito. 
  • Dimostrare la possibilità di pagare: le rate mensili e in generale l’intero prestito, attraverso garanzie di diverso tipo, come indicato precedentemente. 

 

Documenti richiesti prestiti a protestati e cattivi pagatori 

 

Quindi, come potrai immaginare, i più comuni documenti richiesti per prestiti a protestati e cattivi pagatori sono:

 

  • Carta d’identità valida o altro documento in caso di straniero residente in Italia, che dimostri la maggiore età e la residenza o cittadinanza italiana
  • Codice fiscale valido
  • Documento che attesti la tua capacità di rimborso: busta paga e certificazione unica, cedolino, modello unico e modulo F24 tuoi o del fideiussore o altro tipo di documento.

 

La Cessione del quinto è un prestito disponibile per pensionati, dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato. Con la cessione del quinto, viene automaticamente detratto un massimo di un quinto dello stipendio o della pensione.  La garanzia di trattenuta consente agli istituti di credito di rendere più affidabile il debitore, anche se è nell'elenco dei cattivi pagatori o dei protestati.

Non si tratta di un prestito per scopi speciali, quindi non siete obbligati a spiegare perché avete bisogno della liquidazione. Anche se è meglio specificarlo, perché potrebbero esserci offerte o strutture specifiche che si adattano meglio alle vostre esigenze.

elenchi correlati

Trova il tuo finanziamento con Kreditiweb